F1 23: In Curva con Cannibals – Curva 13-14-15 Miami

Ciao Top Driver!

Benvenuto ad una nuova rubrica del nostro blog, intitolata "In Curva con Cannibals".

In questa tipologia di articoli, il nostro coach Salvo Nibali, in collaborazione con il Pilota Esports e Coach ADT Daniele Haddad, andrà ad analizzare nel dettaglio una curva di ciascuno dei 26 circuiti presenti su F1 23, in genere la più iconica o la più complessa.

Punto di frenata, riferimenti da prendere, quanta percentuale di freno aprire, quanto trail-braking effettuare, se anticipare o ritardare il punto di corda, quanto e se andare in transizione, se è conveniente o no fare short-shift, la quantità di acceleratore da aprire in uscita, quando andare full-gas...

Così, avrai una panoramica completa che ti consentirà di dominare, su F1 23, la curva presa in esame.

Per questo quarto episodio, analizzeremo curva 13-14-15 del Miami Autodrome.

E' una sequenza infida, unica nel suo genere nel Mondiale, che vede una curva secca (e lenta) a sinistra seguita da una chicane molto stretta che si effettua in mono-traiettoria, la quale pone alla 16, a gomito, e che immette sul lunghissimo rettilineo che circonda l'Hard Rock Stadium.

Come si fa questa sequenza?

Lo scoprirai adesso. Iniziamo con l'analisi!

Oggi ci troviamo sul circuito di Miami, un circuito che è stato inserito nel calendario della Formula 1 da due anni.

Si tratta di un circuito particolarmente difficile, che presenta, a nostro avviso, la maggiore difficoltà nel tratto che andremo ad analizzare oggi, ovvero la curva 13, 14 e 15.

Ricordiamo che stiamo parlando del tratto con la famigerata chicane in salita che precede il ponte, dove si trova l'allungo per l'ultima zona di DRS del circuito.

Un tratto veramente tanto difficile e tecnico, dove è molto semplice perdere la macchina in trazione e dove è fondamentale avere un anteriore molto responsivo.

In più è vitale mantenere una linea perfetta che permetta di tagliare i cordoli della chicane, in particolare il secondo cordolo, per garantire la maggiore velocità possibile in uscita da questa curva.

Per chi ha giocato al titolo dell'anno scorso, non ci saranno state grosse differenze, tranne che nell'utilizzo della seconda marcia prima della curva 16. 

Per il resto, il tratto è rimasto molto simile, sia per quanto riguarda le marce utilizzate sia per i concetti base da sfruttare.

Uscendo da curva 11, è molto importante non accelerare troppo perché la macchina tende a scivolare, e ci si avvicina a curva 13.

Qui, è fondamentale rimanere interni e già a pieno gas in quarta marcia, tagliando il cordolo.

Tuttavia, bisogna leggermente alzare il piede dall'acceleratore perché in questa parte di pista c'è un banking che fa scivolare la macchina al posteriore.

ll consiglio è di non andare sul gas completamente in questo punto, perché o si opta per una traiettoria un po' più larga, perdendo un po' di strada, oppure si segue questo tipo di traiettoria, rimanendo radenti al muretto ma necessariamente alzando l'acceleratore altrimenti la macchina si scompone.

A differenza di molti che compiono l'errore classico di frenare troppo tardi, quando la macchina si trova già sulla chicane, è meglio frenare con la macchina ancora leggermente storta, permettendo di mantenere il controllo e non frenare eccessivamente. 

Frenando circa al 50%, si passa in terza marcia, mantenendo la vettura "pinzata" per tagliare quanto più possibile il cordolo. 

È essenziale aumentare rapidamente l'accelerazione, mantenendo l'angolo di sterzo adeguato per tagliare il cordolo successivo, senza lasciare nemmeno un centimetro di pista inutilizzato.

Continuando la nostra analisi, è vitale evitare di prendere il cordolo con un angolo che possa compromettere la stabilità della vettura.

Fare questo errore significa che la macchina si scompone, portando a una perdita di tempo ancora maggiore. 

Il primo taglio, quello di sinistra, è cruciale.

Bisogna lasciare pochissimo spazio tra l'anteriore sinistra e il muretto. 

Se non esegui correttamente questo taglio, al cambio di direzione sarai troppo a destra, compromettendo così la possibilità di uscire dritto dalla curva.

Scendendo dal cordolo, è importante non allargare troppo sulla destra e poi frenare leggermente, passando in seconda marcia e mantenendo la macchina ben pinzata sulla traiettoria ideale. 

A questo punto, è essenziale un breve rilascio dell'acceleratore per poi aumentare rapidamente la potenza e effettuare uno short-shift, ottimizzando così l'uscita verso la zona DRS.

Bene, siamo giunti al termine di quest'analisi, grazie alla quale siamo certi che tu possa padroneggiare la curva studiata.

Puoi dare un'occhiata al nostro video YouTube in merito allo stesso argomento.

Ricorda che andare forte su F1 è un processo lento, delicato e faticoso.

Devi impegnarti duramente e investire su te stesso se vuoi ottenere i risultati a cui aspiri in pista e raggiungere i tuoi obiettivi.

In pista NON sei l'impiegato, l'avvocato, il salumiere, l'operaio, il padre di famiglia, lo studente della vita di tutti i giorni.

Sei un Pilota e come TALE devi agire, girando, girando e girando, con perseveranza e dedizione.

Vedrai che i risultati arriveranno, se adotti un Metodo, un Sistema ben collaudato e studiato appositamente per TE.

Immagina il brivido, la scossa di adrenalina che si prova quando si porta al limite la propria vettura e arrivi per primo al traguardo di una corsa.

Immagina la felicità, la botta di orgoglio e di autostima che avrai quando raggiungerai tutti i tuoi obiettivi su F1.

Immagina di poterti rivedere in pista, mentre ottieni un Podio o vinci una Gara.

Non sarebbe bello essere in grado di fare DA SOLO tutto ciò che vuoi, come ottenere pole e vittorie, vincere campionati?

Noi siamo in grado di aiutarti sia nel darti tutti gli strumenti e le conoscenze necessarie per portarti ad essere un Pilota forte, veloce e consapevole delle proprie capacità, fornendoti un percorso di miglioramento cucito su misura per TE.

Noi siamo ADT Esports Academy, la prima accademia di F1 a livello mondiale.

Con oltre 15 anni di esperienza nel SimRacing, abbiamo aiutato più di 1900 piloti a rivoluzionare il loro stile di guida su F1, con alcuni che hanno raggiunto i campionati Esports.

Altri hanno semplicemente iniziato a divertirsi, migliorato le loro prestazioni e vincere gare/campionati.

Se vuoi davvero migliorare su F1, sei nel posto giusto!

Entra nel Circolo dei Top Drivers!

Si tratta di un percorso composto da video-lezioni che tratteranno TUTTI gli aspetti che un pilota deve considerare su F1.

Tecniche di guida, Setup, Mentalità, Strategie di allenamento…e molto altro!

Ogni mese, riceverai dei video da consultare comodamente dal divano di casa tua, con PC, smartphone o Tablet…

…Proprio come faresti con la tua serie TV preferita!

Con dei contenuti nuovi ogni mese, potrai studiare e mettere tutto in pratica anche se hai pochissimo tempo a disposizione.

Acquisirai le competenze necessarie un po’ alla volta, in modo da poterle fissare con calma nella tua mente e metterle in pratica su F1 nel migliore dei modi.

Ora, se sei interessato ad abbonarti al Circolo…

Clicca sul pulsante in basso!

Un saluto e nel dubbio tieni giù!

ALTRI ARTICOLI:

ALTRI ARTICOLI: