F1 23 Tutorial: Le istruzioni per non farti trovare impreparato in gara

Ciao Top Driver!

Su F1 23, il confine tra una grande vittoria e una sconfitta bruciante è molto sottile.

Basta non curare un piccolo dettaglio per sprofondare in classifica e dire addio ai sogni di gloria.

Devi essere sempre sul pezzo se vuoi ottenere buoni risultati in pista.

Per tua fortuna, in quest'articolo riceverai delle istruzioni preziose che ti consentiranno di sapere sempre qual è la mossa giusta da fare in un weekend di gara, sia Online che Offline.

Ti spiegheremo passo passo le principali dinamiche di un Grand Prix, dalle qualifiche sino all'ultimo giro di gara: partenza, strategie, come gestire i doppiaggi, l'ERS.

Fatta questa introduzione, iniziamo subito con la guida procedendo per gradi.

Qualifica

Le qualifiche sono il momento in cui si fa sul serio, indipendentemente dal fatto che si tratti di un tentativo unico, di sessioni brevi o del format ufficiale della Formula 1.

Il tuo obiettivo primario è quello di registrare il miglior giro veloce possibile, ambendo magari alla tanto agognata pole position.

Pertanto, ti forniremo ora delle istruzioni da seguire durante la qualifica per massimizzare le tue prestazioni.

Presta la massima attenzione durante il giro di uscita.

Non appena lasci i box, ti troverai in una situazione delicata, con pneumatici ancora freddi che devono raggiungere il range di temperatura ottimale, il quale varia in base alla mescola su F1 23.

Attenzione: le gomme fredde sono spietate e potresti facilmente perdere il controllo del tuo bolide, finire contro il muro e ritrovarti a partire in fondo allo schieramento.

Certo, nulla è perduto finché non viene sventolata la bandiera a scacchi, ma una rimonta è sempre una sfida ardua, specialmente se non sei il più rapido in pista.

Potresti trovarti a dover prendere dei rischi che potrebbero complicarti ulteriormente la vita.

Quindi, non sottovalutare mai l'importanza dell'out-lap.

Durante l'out-lap, mantieni disattivato l'ERS.

Utilizza la modalità HOT-LAP solo quando stai per lanciarti nel tuo giro veloce, di norma poco prima del rettilineo di partenza, così da iniziare con slancio il tuo tentativo.

Scegli il timing perfetto per il tuo giro veloce.

Avere traffico in qualifica può essere molto penalizzante. Se ti ritrovi vicino a un'altra monoposto che sta anch'essa effettuando un hot-lap, subirai il disturbo aerodinamico della sua scia.

Questo fenomeno può rendere la tua vettura più sottosterzante e difficile da controllare, impedendoti di esprimere al meglio la tua performance.

Ecco perché è cruciale prenderti lo spazio necessario tra te e gli avversari: completa il tuo giro in solitaria, lontano dall'auto che precede sulla mappa.

Mantieni un'altissima concentrazione durante l'hot-lap.

Sii freddo e lucido, domina ogni centimetro della pista fino al traguardo.

Mantieni alta l'attenzione anche sugli avversari che sono nel giro di uscita o di rientro, per evitare incidenti.

Nervi saldi e spietatezza sono essenziali per l'intero giro.

Ricorda che anche un decimo di secondo in più rispetto al tuo potenziale può costarti numerose posizioni sulla griglia di partenza, quindi cura ogni dettaglio del tuo giro veloce.

Le tecniche di guida, le traiettorie, il momento giusto per affrontare una curva, come e in che modo sfruttare la pista, i cordoli, i banking, gli avvallamenti e tutte le altre irregolarità del terreno.

Se ti ritrovi a confrontarti con anche solo uno di questi problemi e non sei veloce quanto i leader, non disperare!

Alla fine di questo articolo, scoprirai qualcosa che potrà esserti di grande aiuto su F1 23!

Gara

Ora veniamo al momento più importante per un Pilota.

Qui è dove si fanno i punti.

Qui è dove si sale sul podio.

Una premessa: una buona qualifica non è per forza il preludio ad una gara stellare, anzi.

Sono tantissimi i Piloti che, seppur partendo dalla Pole Position, sono finiti nelle retrovie o, peggio ancora, contro un muro.

DNF, ritiro.

In gara, come concetto generale, bisogna saper unire la costanza e la consistenza.

Devi avere la capacità di mantenere un certo ritmo fino alla bandiera a scacchi, anche con gomme usurate.

Devi essere pronto a qualunque evenienza e restare alla larga dai guai, se non vuoi distruggere il lavoro fatto.

Adesso dividiamo una corsa, che sia Sprint o Feature, in tutte le sue fasi principali.

Continua con la lettura di quest’articolo se vuoi migliorare le tue prestazioni in gara e sfruttare l’opportunità che ti abbiamo riservato!

Giro di ricognizione

Su F1 23 il giro di ricognizione, noto anche come "warm-up lap" può anche essere disattivato, ma capita di vederlo in moltissime corse sia Online che Offline.

Questo giro non è solo una formalità; è un momento cruciale per portare pneumatici e freni ai loro range ideali di temperatura. È il preludio alla competizione, dove ogni dettaglio può fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta.

Una volta raggiunta la tua piazzola, è il momento di di isolarti dal mondo esterno e di focalizzarti sulla gara imminente.

Metti da parte distrazioni e preoccupazioni e immergiti nella competizione che sta per iniziare.

Se l'ansia da gara ti assale, se senti il piede vibrare di tensione e questo incide sulle tue partenze, non lasciare che il timore ti sopraffaccia.

Stai per scoprire qualcosa che potrebbe trasformare la tua esperienza in pista e darti quella sicurezza in più di cui hai bisogno!

Partenza

La partenza è un momento cruciale che può definire l'esito dell'intera gara: è un istante carico di tensione.

Presta la massima attenzione alle istruzioni che stiamo per fornirti! Saranno il tuo asso nella manica per realizzare partenze impeccabili!

Il rilascio della frizione deve avvenire mantenendo il motore tra gli 8100 e i 8900 giri.

Modula il gas in modo progressivo fino a raggiungere il 70% dell'accelerazione. A quel punto, spingi a fondo il pedale e innesta la terza marcia.

Attiva l'ERS solo dopo aver inserito la terza marcia per evitare di perdere aderenza e controllo della vettura! Prima assicurati di essere stabile, poi sfrutta l'extra potenza della batteria.

Fai attenzione ai movimenti del volante: evita manovre brusche che potrebbero farti perdere il controllo. Sii il più lineare e delicato possibile.

Prime curve

Nelle prime curve, mantieni la calma tra le auto che ti circondano. Non affrettarti a effettuare manovre aggressive e cerca di evitare contatti e incidenti il più possibile.

Anche un danno minimo a un componente aerodinamico può compromettere la tua gara, quindi è vitale mantenere alta la concentrazione.

Dopo essere uscito indenne dalla frenesia della partenza, inizia a impostare il tuo ritmo di gara, mirando a essere il più costante possibile.

Virtual Safety Car, Safety Car e Bandiere Rosse

Durante la gara, possono verificarsi interruzioni dovute a incidenti o guasti meccanici.

La direzione gara può decidere di intervenire con una Virtual Safety Car, una Safety Car o addirittura con una bandiera rossa in caso di gravissimo incidente.

Durante una Virtual Safety Car, i distacchi tra le vetture sono congelati, ma è fondamentale rispettare un certo tempo delta. È importante saper gestire questo aspetto e ripartire prontamente al segnale della bandiera verde.

Attenzione a non superare il limite di velocità sotto VSC, perché se infrangi il delta-time, riceverai una penalità di drive through che ti costerà preziosi secondi ai box.

Ricorda: la penalità non può essere scontata durante il regime Safety Car!

Con la Safety Car in pista, è essenziale mantenere le gomme alla giusta temperatura e evitare contatti con le altre auto.

Le fasi di SC o VSC possono offrire l'opportunità di modificare la tua strategia di gara, approfittando per un pit stop.

Con la reintroduzione della bandiera rossa dopo 9 anni, le vetture vengono richiamate ai box, dove possono cambiare gomme e ricevere riparazioni non critiche.

La nuova procedura di partenza dopo una bandiera rossa prevede il congelamento delle posizioni in gara.

Ricorda che una vittoria o una sconfitta possono dipendere dall'intervento di una SC o di una bandiera rossa. Rimani vigile!

Gestione delle Gomme

La gestione delle gomme è un aspetto chiave in gara.

È fondamentale evitare che una strategia errata o un eccessivo degrado delle gomme possano rovinare una potenziale vittoria.

Guida con attenzione, modulando frenata e accelerazione per prevenire sovrasterzi e frenate eccessive che potrebbero strapparti una lacrima.

In certi momenti della gara, potrebbe essere saggio praticare il tyre-saving, adottando traiettorie più dolci, lasciando che la vettura scivoli in curva e acceleri quando le ruote siano ben allineate.

Adottando questa tecnica, potrai estendere la durata delle gomme di diversi giri e, a seconda della mescola e del circuito, avrai la possibilità di scegliere tra diverse strategie.

Seguire un avversario con un ritmo di gara simile al tuo può aiutarti a preservare le gomme, sfruttando la scia in rettilineo e affrontando le curve con maggiore dolcezza.

Sarai in grado di spingere quando è il momento giusto e di gestire le tue risorse quando necessario.

Strategia di gara

Per affrontare una gara con le migliori prospettive, è indispensabile effettuare diverse sessioni di prova.

Varia le mescole e i livelli di carburante per comprendere il comportamento della vettura, il ritmo che sei in grado di mantenere e le sensazioni di guida che percepisci.

Decidi quale gomma utilizzare per la partenza e quali mescole montare durante il pit stop.

Le sessioni di prova possono sembrare tediose, ma sono essenziali per raggiungere un'elevata costanza di rendimento, sia durante la singola gara che nell'arco dell'intera stagione.

Una strategia ben pianificata e un ritmo costante possono permetterti di superare anche piloti che sulla carta sono più veloci.

Se necessario, sii pronto a modificare la tua strategia in corsa, anche se devia dai tuoi piani iniziali.

L'ingresso inaspettato di una Safety Car, ad esempio, può offrirti l'opportunità di effettuare un pit stop strategico senza perdere troppo tempo rispetto agli avversari.

Considera anche l'undercut, ovvero anticipare il pit stop di un giro per guadagnare la posizione sul pilota che ti precede, o l'overcut, ritardando il pit stop per beneficiare di gomme più fresche nel tratto successivo.

Mantieni sempre alta l'attenzione ai dettagli e resta concentrato per evitare prestazioni deludenti.

Scegli il momento ottimale per il pit stop per minimizzare la perdita di secondi preziosi.

All'uscita dai box, fai attenzione alle gomme fredde e alle altre vetture per evitare contatti. Datti il tempo di portare gli pneumatici alla temperatura ideale e poi dai tutto te stesso: spingi al massimo!

P.S: Durante le prove, è cruciale familiarizzare con la configurazione della corsia dei box per ridurre il rischio di incorrere in una penalità per eccesso di velocità.

All'ingresso in corsia box, mantieni la concentrazione e calcola accuratamente gli spazi per evitare penalità per eccesso di velocità.

Gestione dell'ERS

La batteria è un'arma strategica che puoi sfruttare per difenderti da un attacco, per sorpassare o per creare un margine sui tuoi avversari.

È fondamentale saperla gestire e attivarla solo quando può offrirti un reale vantaggio, come nei lunghi rettilinei.

Utilizzare dal 5 al 10% della modalità Sorpasso può aiutarti nei rettilinei più estesi a raggiungere una maggiore velocità di punta e a recuperare terreno sui tuoi rivali.

Evita di sprecare energia della batteria in tratti brevi dove non otterresti vantaggi significativi e dove un eccesso di velocità potrebbe compromettere la tua frenata successiva.

Un ulteriore suggerimento è quello di conservare quanta più energia possibile quando sei in zona DRS di un altro pilota.

In questo modo accumulerai energia ibrida che potrà rivelarsi preziosa in un tentativo di sorpasso.

Spesso, la chiave per superare un avversario sta in una gestione più efficace dell'ERS.

Bene Top Driver, hai visto quanto è lunga la lista di elementi da tenere in considerazione per una gara su F1 23?

Va da sé che essere competitivi e lottare per la vittoria è molto difficile.

Senza conoscere ed applicare bene le basi di guida o sapere cosa fare in ambito setup, senza conoscere le strategie ed ogni singola mossa da fare in gara, senza saperti gestire a livello mentale, farai tanta fatica e non riuscirai a battere i tuoi rivali.

Ecco perché é necessario che tu inizi un percorso che ti consentirà di girare forte e senza paura di commettere errori.

La buona notizia è che questo viaggio puoi farlo con noi di ADT Esports Academy!

Noi siamo professionisti del settore e abbiamo già permesso a migliaia di Piloti di abbassare di gran lunga i loro tempi in pista.

Per essere il prossimo a cambiare l'esperienza di guida, prenota una Consulenza Gratuita con uno dei tutor certificati ADT!

Si tratta di una chiamata gratuita nella quale il Tutor analizzerà ai Raggi X la tua vita in pista: toglieremo via ciò che non va bene e lo sostituiremo con ciò che ti consentirà di migliorare grazie ad un programma personalizzato cucito su misura per TE.

I nostri Tutor sono VERI professionisti del settore e fanno il possibile per ottenere il massimo da ogni Pilota che entra in ADT.

Ti diranno esattamente cosa fare per risolvere i tuoi problemi principali su F1 e iniziare così un grandioso percorso di crescita.

Avrai finalmente le chiavi per diventare così un Pilota più forte, in grado di migliorare le proprie prestazioni.

Ti sentirai appagato, inizierai a sbloccare quelle sensazioni che cerchi da tempo e ti divertirai come non mai.

Un saluto e nel dubbio tieni giù!

ALTRI ARTICOLI:

ALTRI ARTICOLI: